L’antidoto agli assassini


Quando mi rode il culo, il cielo è grigio e le stelle rabbrividiscono quando mi guardano questo è la tesi che propongo alla mia anti-tesi. Spesso funziona: il corpo si scuote e torna, la mente odia di più e si libera.

Anche nel momento di esaurimento c’è energia. Da quella scintilla è necessario ripartire e continuare.

Stare fermi è solo un equilibrio da rompere, avanzare solo una scusa per poi fermarsi. Odiare l’ammissione dell’amore.

RIPROVO:

Quando mi rode il culo, il cielo è grigio e le stelle rabbrividiscono quando mi guardano questo è la tesi che propongo alla mia anti-tesi. Spesso funziona: il corpo si scuote e torna, la mente odia di più e si libera.

Cazzo con tutti quegli assassini là fuori, nessuno ha paura dell’assassino che c’è dentro?

ASSASSINO!

AHAHAHAHAHAHAH!!

Share